Scopriamo l'Ardea   

Home page

Navigatore sito

Aggiornamento: 12-lug-2021

 

 

L’Ardea nasce nel 1939, dall’idea di Vincenzo Lancia di realizzare una vettura simile all’Aprilia ma di dimensioni e prestazioni più ridotte, destinata ad un’utenza meno abbiente.

Il risultato fu la copia in scala 9:10 dell’Aprilia che nulla aveva da temere rispetto alla sorella maggiore riproponendo la stessa classe, raffinatezza e contenuti tecnici.

Esaminiamola in tutte le sue parti

Apri pagina gli interni

Gli interni

Apri pagina gli esterni

Gli esterni

La meccanica

La meccanica

Le dimensioni ridotte attribuiscono all'Ardea un ruolo da utilitaria,

in realtà è stata la capostipite di tutte le medie Lancia fino alla  Delta 3.

 

 

Le discendenti dell'Ardea

1939 ÷ 1953  Ardea

 

1953 ÷ 1963 Appia

1963 ÷ 1972 Fulvia

1973 ÷ 1983 Beta

1983 ÷ 1989 Delta e Prisma

1990 ÷ 1999 Dedra e Delta 2

 

1999 ÷ 2005 Lybra

2008 ÷ 2012 Delta 3

 

 

Eppure oggi è assimilabile alla Ypsilon. Le automobili passando da un modello al successivo si sono man mano ingrandite e quindi il confronto con la Ypsilon attuale risulta inevitabile. iL Centro Stile FIAT e Flavio Manzoni si sono ispirati all’Ardea nel disegnare la Ypsilon già a partire dalla prima serie. Il riferimento stilistico viene mantenuto nella seconda serie pur con considerevoli ed azzeccate variazioni. Termina definitivamente con la terza serie un pò Chrisler, un pò Delta3                                     

Ardea e Ypsilon

(click sulla freccia)

 

Torna su Navigatore sito Home page